Vertigini
Neurobase.it
Xagena Mappa
Tumori testa-collo

L'insonnia con breve durata del sonno è associata a deterioramento cognitivo


L'insonnia con una breve durata del sonno è stata in precedenza associata a esiti avversi sulla salute cardiometabolica nonché a più scarse prestazioni cognitive negli adulti senza alterazioni cognitive.
Tuttavia, non ci sono studi che dimostrino una maggiore prevalenza di deterioramento cognitivo in questo fenotipo di insonnia.

I ricercatori hanno analizzato i dati della Penn State Adult Cohort ( n = 1.524; 48.9 ± 13.4 anni; 53.4% donne ).

La difficoltà di sonno auto-riferita è stata definita come sonno normale ( n = 899 ), sonno scarso ( n = 453 ) e insonnia cronica ( n = 172 ).
La durata del sonno breve, misurata in modo oggettivo, è stata definita come meno di 6 ore di sonno, sulla base di una polisonnografia di 8 ore in laboratorio.
Il deterioramento cognitivo ( n = 155 ) e il possibile deterioramento cognitivo vascolare ( pVCI, n = 122 ) sono stati accertati utilizzando una completa batteria di valutazione neuropsicologica.
L'analisi è stata aggiustata per età, sesso, razza, istruzione, indice di massa corporea, indice di apnea / ipopnea, fumo, alcol, farmaci psicoattivi e problemi di salute mentale e fisica.

I partecipanti che hanno segnalato un sonno scarso o insonnia cronica e hanno dormito oggettivamente meno di 6 ore, sono stati associati a una probabilità 2 volte maggiore di deterioramento cognitivo ( OR = 2.06, limite di confidenza [ LC ] al 95% = 1.15-3.66 e OR = 2.18, LC 95% = 1.07–4.47, rispettivamente ) e di deterioramento cognitivo vascolare ( OR = 1.94, LC 95% = 1.01–3.75 e OR = 2.33, LC 95% = 1.07–5.06, rispettivamente ).

I partecipanti che hanno segnalato un sonno scarso o insonnia cronica e hanno dormito oggettivamente per più di 6 ore non sono stati associati a maggiori probabilità di deterioramento cognitivo ( OR = 0.72, LC 95% = 0.30-1.76 e OR = 0.75, LC 95% = 0.21-2.71, rispettivamente ) o deterioramento cognitivo vascolare ( OR = 1.08, LC 95% = 0.42–2.74 e OR = 0.76, LC 95% = 0.16–3.57, rispettivamente ).

In conclusione, l'insonnia con oggettiva durata del sonno breve è associata a una maggiore prevalenza di deterioramento cognitivo, in particolare per quanto riguarda la salute cardiometabolica ( cioè, deterioramento cognitivo vascolare ).
Questi dati supportano ulteriormente che questo fenotipo di insonnia può rappresentare una forma biologicamente più grave del disturbo associato a morbilità cardiovascolare, cerebrovascolare e neurocognitiva. ( Xagena2020 )

Fernandez-Mendoza J et al, Sleep 2020; Online ahead of print

Neuro2020



Indietro